Come lavare i capi da moto in pelle

Il lavaggio dei capi d’abbigliamento da moto, specie se eseguito a casa, nasconde parecchie insidie e quindi deve essere fatto con estrema cautela ed attenzione. Per alcuni capi ad esempio è consentito il lavaggio in lavatrice, ma solo con cicli a freddo e senza alcun utilizzo di ammorbidenti e della fase di centrifuga. Un lavaggio frequente e localizzato, atto a rimuovere polveri e smog, aiuta a limitare l’effetto abrasivo che queste sostanze compiono sulle superficie dei capi deteriorandoli. Durante il lavaggio è sconsigliato l’utilizzo dei detergenti troppo aggressivi, poiché sono in grado di corrodere e di limitare la resistenza all’acqua degli indumenti o le relative caratteristiche antimacchia. In questo blocco di articoli vedremo alcune indicazioni utili per i singoli articoli da moto, senza il rischio di rovinarli o di pregiudicarne la qualità.

Il lavaggio richiede cure diverse a seconda della tecnologia e delle particolarità a lei intrinseche. Se scamosciati la pulizia è più complicata, perché la pelle conciata ha subito un trattamento per cui trattiene meno sporco o macchie; quindi ci si aiuta con una spugna o un tessuto di microfibra umido per rimuovere il grosso dello sporco. Le macchie più difficili si possono rimuovere con sapone neutro o con stick di smacchiatori presenti nei kit di pulizia riconosciute nelle maggiori case di abbigliamento. Dopo il trattamento, si ripassa il tutto con straccio inumidito e lasciare asciugare il capo appeso: ciò garantisce le necessarie doti di traspirabilità. Non si utilizzano prodotti contenenti grassi animali o sintetici in quanto tendono ad otturare i pori della pelle e, al contempo, di aumentarne la scivolosità delle superfici. L’uso di creme nutrienti su stracci in cotone riescono ad asportare efficacemente lo sporco; ed una volta asciugata la pelle, è opportuno ripassare con uno straccio morbido per la rimozione di eccessi di crema, o l’eliminazione di ulteriore polvere e sporco residuo. Per ridurre i graffi su pelle e protezioni è possibile usare la pietra pomice per togliere il catrame più secco così da ridurne l’impatto abrasivo. Qualora vi siano le macchie scure sulla pelle è possibile asportarle con cotone ed olio di oliva, facendo seguire la pulizia con sapone ed il trattamento.